via Prà Bordoni 59
+39 0445-1922130
info@netmarket-srl.it

Anatomia di un post facebook perfetto

Created with Sketch.

Anatomia di un post facebook perfetto

anatomia-post-perfetto

Nonostante l’avvento di Instagram, Facebook si conferma essere ancora oggi uno dei social network più utilizzati.
Nato nel 2004, il colosso progettato da Mark Zuckerberg si è guadagnato una fetta di mercato a dir poco fondamentale, ponendosi per anni al centro delle relazioni interpersonali tra soggetti.
Grazie a questa piattaforma, inoltre, è possibile aggiungere amici, creare gruppi e scrivere post di varia natura e vario genere.
Tuttavia, per scrivere un post efficace e coinvolgente, è bene tenere conto di una serie di parametri fondamentali, al fine di tenere incollato il lettore allo schermo fino alla fine dello stesso.

L’occhio vuole la sua parte

Questo famosissimo modo di dire può essere adoperato anche in questa particolare circostanza: utilizzare, infatti, delle immagini può rivelarsi la soluzione ideale per avere come risultato finale, quello di un ampio ventaglio di lettori.
L’utilizzo delle immagini, però, deve seguire una logica precisa: ciò significa che è bene usare delle foto che siano inerenti con il tema del post.
E’ importante poi che le immagini attirino lo sguardo delle persone: usare foto provocatorie, satiriche o semplicemente divertenti, potrebbero riscuotere un ottimo successo.

Come scrivere un post?


Certo le foto costituiscono un valore interessante da aggiungere alla stesura del proprio post; tuttavia, è importante tenere a mente altri parametri di fondamentale importanza.
Innanzitutto, è doveroso tenere a mente che il mezzo principale attraverso cui si scrive il testo, è la scrittura: è importante avere una certa dimestichezza con le paroleevitare strafalcioni imbarazzanti e mantenere un linguaggio informale.
L’utilizzo di parole altisonanti è sicuramente ammirevole, ma se si vuole una fruizione maggiore del contenuto, è bene adoperare un registro linguistico comprensibile a tutti.
Evitare, poi, di perdere eccessivamente il filo del discorso; un’introduzione è doverosa: in tal modo il lettore viene adeguatamente preparato alla lettura del contenuto, ma divagare troppo potrebbe causare confusione e smarrimento.
Il rischio che il post venga abbandonato prima del suo termine, o che non venga proprio aperto, è alto e tangibile.

Emoticon: sì o no?


La domanda è interessante: questo, però, dipende dalla natura del post e al pubblico verso cui è indirizzato.
Ciò significa che se si sta creando un post che contenta delle informazioni di cronaca, utilizzare delle emoticon potrebbe rivelarsi fuori luogo e poco opportuno.
E’ fondamentale contestualizzare quanto si scrive: in tal caso sarà più semplice scegliere se utilizzare o meno delle emoticon per ravvivare il testo.
Dunque, come è possibile capire, l’utilizzo delle emoticon è un qualcosa di strettamente personale, che dipende dalla natura dell’argomento e da quali sono i fruitori che lo leggeranno.

Il coinvolgimento è tutto


Coinvolgere il lettore è l’obiettivo primario da perseguire: ciò significa che scrivere dei contenuti interessanti è fondamentale.
Per stimolare al massimo quella che è l’interesse del lettore, può essere un’idea vincente inserire alla fine del testo un sondaggio. Chiedere il parere al lettore, infatti, farà in modo che questi debba mantenere una costante attenzione circa il tema trattato; in più, inserire un sondaggio farà in modo che il lettore si senta coinvolto e persuaso: il risultato? ogni qualvolta si scriverà un nuovo post, si avrà una cerchia di lettori consolidata, andando così ad accrescere sia le visualizzazioni che la notorietà.
Può essere interessante anche porre delle domande alla fine del post: in tal modo si andrà a stimolare il pensiero del lettore, portandolo così a scrivere un commento.
E’ fondamentale l’interazione con il testo stesso: attraverso questa, infatti, si spinge il lettore a condividerlo con i suoi amici, conoscenti e familiari.
In tal modo si crea una rete di condivisione ampia e ramificata.

In definitiva, quindi, per scrivere un post che sia in grado di attirare un molteplice numero di lettori, è importante seguire una serie di regole fondamentali. Attraverso questi parametri fissi, infatti, si potrà ottenere una visibilità non indifferente, che darà un seguito importante al proprio post.
E’ importante tenere a mente che fattori fondamentali come il registro linguistico e il tono devono essere ”modellati” a seconda dei propri fruitori, al fine di evitare un calo di interesse che andrebbe a pregiudicare in maniera significativa il buon esito del post.
Potrà sembrare un compito arduo quello di creare un post interessante; tuttavia, coniugando in maniera sapiente e razionale tutti questi elementi, si otterrà un risultato più che positivo, andando così a soddisfare in maniera certa e sicura tutti i requisiti da noi desiderati.
E’ importante coinvolgere il lettore così da dare vita al proprio post, e fare in modo che questo viaggi attraverso gli smartphone e i computer di tante persone.

Condividi