via Prà Bordoni 59
+39 0445-1922130
info@netmarket-srl.it

come collegare adwords a analytics

Created with Sketch.

come collegare adwords a analytics

L’obiettivo di ogni e-commerce, in particolare, e di qualunque sito in generale, è quella di convogliare il maggior numero di traffico possibile sulle sue pagine. Per fare questo occorre capire in che modo il pubblico viene attirato per poter guidare le proprie strategie. Nell’esame del proprio sito e del proprio traffico è fondamentale l’utilizzo di Analytics che ti aiuta a comprendere meglio come i clienti interagiscono con il tuo sito, i tuoi prodotti o i tuoi contenuti. Gli annunci Adwords promuovono i tuoi prodotti o servizi permettendoti di targettizzare la platea che li deve vedere.

Perché collegare adwords a analytics

 

I due strumenti sono molto importanti per una buona riuscita del marketing in chiave moderna e molti studi si concentrano sempre di più nell’approfondire il modo in cui un utente parte dalle prime ricerche su un determinato argomento fino ad arrivare all’acquisto. Il risultato che i ricercatori hanno individuato è che ognuno ha un percorso diverso con passaggi diversi e durate diverse che rendono ancora più importante la strategia da adottare per arrivare allo scopo di attirare sempre più clienti. L’integrazione tra Google Analytics e Google Ads ti permette di avere una chiara visione di come gli annunci generano conversioni e in quale direzione è meglio investire. Collegando i due account accedi ad una nuova serie di rapporti sugli annunci che ti aiutano ad approfondire come agiscono gli utenti. Google Analytics utilizza il machine learning avanzato per aiutarti a ricavare il massimo dai tuoi dati. Con questa funzionalità puoi porre domande semplici ad Analytics e lui ti risponderà. Inoltre, elabora per te elenchi avanzati che possono anche comprendere rielaborazioni a cui non hai mai pensato. Avrai anche dati precisi per ogni tua campagna pubblicitaria, disponendo immediatamente di riscontri efficaci per decidere sulla tua prossima strategia.

Come collegare adwords a analytics

 

Per collegare gli account devi partire da Analytics e andare nel tab Amministrazione.
Vai alla colonna Proprietà e fai clic su Collega a Google Ads e poi fai clic su +Nuovo gruppo di collegamenti.
Seleziona il o gli account di Google Ads che vuoi collegare e fai clic su Continua.
A questo punto attiva il collegamento per ciascuna vista della proprietà in cui vuoi i dati di Google Ads. Perché questa operazione vada a buon fine dovrai accertarti di aver attivato nei tuoi account Google Ads la codifica automatica.
Infine, clicca su Collega account.

Ottenere il massimo dall’unione tra Analytics e Google Ads

 

Con l’integrazione dei due account potrai analizzare in modo molto più chiaro i risultati delle tue campagne e delle tue visite sul sito. Ci sono anche alcune particolari modalità con cui puoi ottenere il massimo dalle analisi.
Puoi esaminare le interazioni dei clienti mettendole in relazione con il device utilizzato con l’attivazione delle funzionalità di cross-device. In questo modo, puoi decidere in modo più consapevole su quale canale massimizzare l’intervento pubblicitario. Inoltre potrai esaminare il percorso che i tuoi clienti effettuano sui vari dispositivi. I rapporti sono resi in forma anonima con dati aggregati che riuniscono i clienti che hanno cliccato sulle tue campagne pubblicitarie. Comprendendo il comportamento degli utenti, puoi individuare anche segmenti di clientela più adeguati alla tua offerta, massimizzando la tua spesa promozionale.
Per ottenere il massimo dalle funzionalità di questi due programmi devi scegliere di attivare i segnali di Google. Così puoi scegliere i target di utenti tra quelli che hanno acconsentito alla personalizzazione degli annunci.
Un altro modo molto interessante per utilizzare appieno le integrazioni tra i due account, è quello di agire sui segmenti di pubblico, che è un gruppo di utenti accomunati da alcune caratteristiche. Si può fare affidamento direttamente ai segmenti preconfigurati da Analytics, ma questo ti dà una visione ridotta, poiché sono segmenti generalisti che si devono adattare a tutti. Un modo migliore è quello di utilizzare gli elenchi intelligenti che sono sempre gestiti da Google e che sono creati individuando diverse dimensioni di confronto che arricchiscono la segmentazione dei clienti. La strada migliore è spendere un po’ di tempo ed effettuare delle targettizzazioni con un’analisi tua personale, attraverso cui puoi fare già delle riflessioni. Individuati i segmenti interessanti potrai impostare campagne di Google Ads proprio per questi.
Integrando Google Ads con Analytics puoi utilizzare anche per Adwords la definizione degli obiettivi che hai impostato in Analytics che possono anche non essere conversioni, ma anche solo il lending sulla pagina o la permanenza per un certo tempo.

La riflessione sui rapporti generati

 

Dopo aver portato a termine tutte le definizioni, puoi arrivare a leggere e riflettere sui rapporti informativi che sono l’obiettivo principale di tutto questo lavoro.
Per aiutarti in questo, Analytics li divide in tre tipologie: acquisizione, comportamento e conversione. Con i rapporti di acquisizione puoi vedere chi è arrivato sul tuo sito grazie alle campagne Adwords che hai impostato e anche a vedere quali ricerche fatte dagli utenti hanno avuto come risultato una breve visita senza acquisti. Interessanti per lo sviluppo delle tue pagine web sono quelli di comportamento con cui puoi vedere se c’è una pagina particolare del sito che genera l’uscita. Quelli di conversione, infine, ti fanno riflettere sulle finalizzazioni e hai la possibilità di confrontarli con quelli di acquisizione e quelli di comportamento.

Condividi