via Prà Bordoni 59
+39 0445-1922130
info@netmarket-srl.it

Come si creano le sponsorizzate su tik tok

Created with Sketch.

Come si creano le sponsorizzate su tik tok

Con l’avvento dei social network sempre più persone, soprattutto i più giovani, cercano di mettersi sempre più in contatto e in mostra davanti al proprio pubblico virtuale. Da un post comico a una storia malinconica, ad anche la pubblicazione di video divertenti che possono persino fare il giro del mondo sugli smartphone. Da qualche anno è nato uno dei tanti ormai social network in circolazione, ma in poco tempo è diventato famosissimo. Stiamo parlando di tiktok, una piattaforma online compatibile con android e ios dove è possibile pubblicare video di ogni tipo, con una durata da 15 a 60 secondi. I più gettonati sono quelli comici, ma ce ne possono essere anche drammatici o altri. Le clip video sono personalizzabili come si vuole, possono essere velocizzate, modificate con filtri che modificano la musica o effetti particolari. Il social, meglio noto come Douyin in Cina (paese che ha dato le origini alla piattaforma) e originariamente denominato musical.ly, nasce nel 2015 grazie ai fondatori Alex Zhu e Luyu Yang. Inizialmente la piattaforma aveva scopi educativi, ma l’idea non decollò così il target si spostò su un pubblico adolescenziale.

 

Diversi utilizzi

Il social cinese non ha potenzialità solo intrattenitrici, bensì anche economiche. Nonostante l’applicazione abbia molti meno annunci pubblicitari rispetto ai social network più famosi, tiktok permette la pubblicazione dei propri annunci pubblicitari senza troppe difficoltà. La connettività e fama che l’app sta raggiungendo sempre più velocemente, permette a qualunque brand e annuncio pubblicato di fare in giro del mondo in poco tempo e in pochi passi, scopriamo come farlo.

 

Verso il marketing

Come iniziare allora a pubblicare annunci sulla piattaforma? Innanzitutto bisognerà creare un account nella landing page di tiktok ads tramite dati personali, dopo 5 giorni saremo contattati per completare l’iscrizione. Ad account creato, per iniziare a pubblicare annunci bisognerà recarsi nella sezione “crea”, in modo tale da poter scegliere la nostra pubblicità. La scelta della piattaforma sulla quale piazzare il nostro sponsor potrà essere selezionata manualmente da noi o potrà anche essere automatica, e non si limiterà solo a tiktok, ma anche altri siti ad esso associato, come ad esempio BuzzVideo o News Republic. Potremo scegliere il pubblico a cui vogliamo mostrare la pubblicità, in base a zona, sesso, lingue, età, interessi e altre informazioni. Se invece abbiamo già un’idea specifica del pubblico a cui far vedere i nostri annunci sarà possibile immettere direttamente gli ID degli utenti richiesti. Durante la pubblicazione dell’annuncio sarà possibile aggiungere dettagli quali nomi visualizzati, parole chiave, categorie associate, immagini, url o app correlate. Lo step successivo consiste nella scelta del pagamento dell’annuncio, se essere una tantum o un pagamento quotidiano, partendo da un minimo di 20 dollari. Sarà anche possibile scegliere quando l’annuncio comparirà sulla piattaforma, grazie alla funzionalità di Dayparting. Bisognerà poi decidere come ottimizzare gli annunci, se tramite impression, conversione o clic. L’ottimizzazione di un annuncio risulta fondamentale nel suo successo e visualizzazione. La conversione ad esempio permette di mostrare gli annunci al pubblico più propenso a interessarsi su quel determinato prodotto. Successivamente verrà scelto il formato e la tipologia dell’annuncio. I formati disponibili sono immagini o video, ponibili in orizzontale, verticale o quadrato. I video hanno molte più varietà di personalizzazione, con più di 300 scelte musicali da porre in background.

 

Come dare notorietà ad un’annuncio

Esistono varie strategie per diffondere i propri sponsor. Il più virale è L’Hashtag Challenge, che permette di diffondere il proprio annuncio tramite una sfida social di hashtag che gli utenti utilizzeranno all’interno dei propri contenuti. Un altro può essere il metodo In-Feed Video, ovvero la visualizzazione di un annuncio pubblicitario durante un video in diretta. Oppure abbiamo un’altra sfida condita da hashtag, l’Hashtag Challenge Plus, che possiamo dire essere una sorta di evoluzione dell’hashtag challenge base. Questo formato prevede l’aggiunta di un’area esterna all’hashtag dove è possibile accedere all’area di diretto acquisto del prodotto citato. Esiste oppure il metodo Brand Takeover, ovvero l’utilizzo della schermata di avvio dell’app per pubblicizzare il proprio prodotto. Simile al Brand Takeover troviamo il formato Top View, un modello che piazza gli annunci nella sezione “Per Te” di tiktok. Infine abbiamo Branded Lens, una metodica pubblicitaria che permette di utilizzare modelli appunto brandizzati che possono essere utilizzati durante la creazione di un qualunque video d’utenza.

 

Come monitorare l’annuncio pubblicato

La sponsorizzazione, una volta creata, designata, pubblicata e diffusa, sarà sempre sotto osservazione del creatore. Tramite una specifica dashboard sarà infatti possibile controllare costantemente l’andamento del trend del proprio annuncio, grazie anche al sistema di analytics.

 

Dai un’occhiata anche al nostro articolo su chi è il Social Media Manager e cosa fa

Condividi