via Prà Bordoni 59
+39 0445-1922130
info@netmarket-srl.it

Come usare Google AdWords per la tua azienda (Guida per principianti pt.1)

Created with Sketch.

Come usare Google AdWords per la tua azienda (Guida per principianti pt.1)

E’ estremamente difficile gestire il proprio business online, soprattutto quando si deve competere con colossi quali Amazon che hanno un budget dedicato al marketing infinito. La competitività per poter raggiungere la prima pagina dei risultati delle ricerche di Google è molto alta. Cercare di ottenerla, anche con un eccellente SEO, può richiedere mesi o persino un anno.

Google AdWords conosciuta anche come Google Ads è una piattaforma pubblicitaria di Google che permette alle aziende di far comparire le loro inserzioni pubblicitarie nelle pagine dei risultati di ricerca di Google. Normalmente le pubblicità appaiono sulla parte superiore o inferiore della Google SERPs (pagine dei risultati dei motori di ricerca).

Utilizzare Google AdWords è una strategia di marketing comune ed efficace tra le aziende che cercano di ottenere i loro primi clienti online. Vediamo di seguito come utilizzare al meglio Google AdWords per la tua azienda. 

  • Vantaggi di Google AdWords
  • Prepararsi per il PPC
  • Configurare l’Account AdWords 
  • Gestire molteplici Ads
  • Valutazione della campagna pubblicitaria
  • Punteggio di qualità di Google

Vantaggi di Google AdWords

Google AdWords è uno strumento molto efficace per poter pubblicizzare la propria azienda online. Che cosa lo rende così importante? Di seguito troverai alcuni dei vantaggi:

Targetizzazione precisa

Grazie alle diverse opzioni di targetizzazione offerte da Google, le aziende possono assicurarsi di far comparire la loro pubblicità solo ai potenziali clienti. Inoltre, possono filtrare la loro clientela in base alla posizione geografica, età, parole chiave e molto altro. Possono anche decidere l’ora e il giorno di quando le loro Ads verranno mostrate ai loro clienti targettizzati. Per esempio, numerose aziende decidono di mostrare le loro Ads solo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 17, in quanto molte sono chiuse nei fine settimana. Questo può aiutare a massimizzare la spesa pubblicitaria.

Questa tecnica è soprattutto vantaggiosa per le aziende locali. Infatti, studi hanno mostrato che il 50% degli utilizzatori di cellulare che hanno fatto una ricerca locale con il loro smartphone sono poi andati a visitare il negozio nello stesso giorno, il che permette alle aziende locali di catturare l’attenzione della folla essendo in cima a SERPs.

Targetizzazione di specifici dispositivi

Dopo l’aggiornamento del 2013, Google AdWords permette alle aziende di scegliere su quali dispositivi visualizzare le loro pubblicità. Per quanto riguarda il la rete di ricerca, si può decidere tra desktops, tablets, e cellulari. Invece, per la rete di visualizzazione si può anche approfondire ulteriormente e targettizzare specifici dispositivi come iPhone o Windows. Gli aggiustamenti delle offerte consentono di fare offerte automaticamente più alte o più basse sui dispositivi che hanno maggiore probabilità di convertire sul tuo sito. Consiglio: Guarda alle conversioni e ai dati dell’e-commerce nella pagina Analisi.

Paga solo per i risultati

Questo è il vantaggio più popolare di pubblicizzare con le Google AdWords. Con le AdWords  le aziende pagano solo per i clic sulle proprie Ads, invece delle impressioni. Questo modello di pubblicità è chiamato paga-per-scatto (PPC). Le aziende, quindi, pagano solo quando un utente ha visitato il loro sito, risparmiando così soldi.

Tracciamento della performance

Google AdWords permette alle aziende di tracciare la performance delle loro ads. Questo significa che puoi tracciare il numero degli utenti che visualizzano e cliccano sulla tua Ad. Inoltre, le Adwords ti permettono di tracciare il numero degli utenti che fanno la desiderata azione dopo aver visualizzato il tuo sito.

Prepararsi per il PPC

Pagare per clic è un altro efficace strumento, ma solo se usato correttamente. Prima di creare il tuo account delle AdWords devi determinare i tuoi obiettivi. Anche se “più vendite” può sembrare un ottimo obiettivo, dovrai essere più preciso. 

E’ molto difficile che chi visita la tua pagina per la prima volta faccia un acquisto. Le vendite online sono strettamente collegate al creare e coltivare una relazione di fiducia con il cliente. Per questa ragione, ci possono essere diversi obiettivi che portano un’azienda ad utilizzare AdWords. Per esempio:

  • Generare vendite
  • Registrazioni
  • Iscrizioni tramite email
  • Lead Generation
  • Migliorare la consapevolezza del marchio e il valore di richiamo

Sebbene sia normale avere più di un obiettivo, ricordati che dovrai gestire campagne diverse per raggiungere obiettivi diversi (Maggiori informazioni più avanti). Oltre a identificare il tuo obiettivo, c’è un altro prerequisito molto importante per pubblicizzare su AdWords: avere una pagina di destinazione.

Pagina di destinazione

Una pagina di destinazione è una URL o una pagina web a cui l’utente viene indirizzato dopo aver cliccato su l’inserzione pubblicitaria. Una pagina di destinazione è una pagina indipendente focalizzata su un specifico obiettivo, separata dalla pagina web principale,. Una buona pagina di destinazione è la chiave di successo per la tua campagna AdWords. Infatti, ti permetterà di convertire i tuoi visitatori in clienti.

Ricordati dei seguenti punti per realizzare una pagina di destinazione:  

  • Pagina di destinazione focalizzata: Realizza pagine di destinazione individuali per offerte individuali. Una pagina di destinazione che si focalizza su molteplici obiettivi potrebbe risultare confusiva. 
  • Invito all’azione: Non dimenticarti di includere e mettere in risalto il bottone del desiderato invito all’azione sulla pagina di destinazione.
  • Mobile friendly: Con il crescente numero di utilizzatori di internet tramite cellulare, è cruciale assicurarsi che la pagina di destinazione sia realizzata per essere visualizzata anche da cellulare.
  • Offri quello che prometti: La tua pagina di destinazione dovrebbe assicurare tutte le promesse fatte nella tua Ad. Per esempio, se la tua pubblicità riguarda uno sconto, assicurati che nelle caratteristiche della tua pagina di destinazione ci sia lo sconto.

A questo punto dovresti avere una lista degli obiettivi e delle pagine di destinazione dedicate che ti permettono di ottenerli. Ora è arrivato il momento di configurare il tuo account Google AdWords.

Configurare il tuo account Google AdWords 

Fase 1: Iscriviti

Vai semplicemente al sito Google AdWords e iscriviti con il tuo account Google. Se non ne hai già uno, dovrai crearlo. Non preoccuparti ci metterai meno di qualche minuto.

Una volta inserite le informazioni richieste, dovrai creare la tua prima campagna. Qui potrai scegliere il tuo budget, la tua clientela target, impostare le tue offerte e scrivere la tua Ad.

Fase 2: Imposta il tuo budget

Impostare il budget è la parte più importante da fare. Definire il budget giornaliero ti permetterà di non sforare il tuo limite di spesa. Il migliore modo per definire il tuo budget giornaliero è capire il numero di visitatori che la tua pagina di destinazione può convertire in clienti. Se è la prima volta, puoi iniziare con le medie. 

Dopo aver scelto la valuta desiderata e il budget, clicca su salva e procedi alla fase seguente.

Fase 3: Seleziona il tuo target di riferimento 

Dovrai specificare la posizione geografica del tuo target di riferimento. Questa funzione permette che la tua pubblicità venga mostrata solo agli utenti che fanno una ricerca usando le parole chiavi su cui hai investito (Maggiori informazioni più avanti) e che sono presenti nella zona geografica che hai specificato.

Utilizzando l’opzione di ricerca avanzata ottieni accesso al “targeting per raggio”. Il targeting per raggio permette di targetizzare un determinato raggio partendo dal tuo codice postale. In base alla natura del tuo business, potresti voler targetizzare interi paesi, o solo città se vendi localmente. Puoi anche impostare differenti regolazioni di offerta per raggio di target. Per esempio, vuoi investire di più entro un raggio di 20 Km, ma vuoi investire di meno entro un raggio di 50 Km. 

Continua a leggere la nostra guida a Google Adwords

Condividi