via Prà Bordoni 59
+39 0445-1922130
info@netmarket-srl.it

I 15 miti da sfatare sui Social media

Created with Sketch.

I 15 miti da sfatare sui Social media

i-15-miti-da-sfatare-sui-social-media

Molto di quello che comunemente si pensa sui social è sbagliato. Per paura e per mancanza di familiarità, abbiamo creato dei veri e propri miti da sfatare sui Social media ed è ora di fare chiarezza. Eccone alcuni ed ecco la spiegazione sul perché non sono corretti.

Miti da sfatare sui Social Media

I miei clienti non sono sui social media

Sciocchezze. Facebook ha 1 miliardo di utenti attivi, Twitter ha 170 milioni di utenti attivi e Google+  ha 100 milioni. Mi stai dicendo che i tuoi clienti non stanno utilizzando nessuno di questi? O Pinterest? O LinkedIn? O YouTube?

I social media sono tutti fantastici! Iscriviti a tutti adesso

Solo perché esistono molti social network, non significa che devii creare un profilo su tutti. Potresti scoprire che alcuni non valgono davvero il tuo tempo. I migliori marketer usano i dati per identificare quali attività di marketing danno i risultati migliori – se un social network non ti aiuta, non usarlo.

Google+ non serve a niente

Non sottovalutare l’enorme valore SEO di Google+. I post di Google+ vengono indicizzati nelle SERP e i profili Google+ degli autori vengono visualizzati accanto a tali risultati e migliorano le percentuali di clic nelle schede. Anche se non riscontri coinvolgimento su Google+, potresti vedere un aumento nelle classifiche di ricerca organica come risultato della tua attività provenienti da questo canale.

Dovrei solo cercare di ottenere fan e follower che diventeranno clienti

La qualità è importante, sì, ma non sottovalutare il potere di una vasta portata sociale. Ricorda questi punti la prossima volta che ti lamenti dell’acquisizione di un fan o di un follower che vive al di fuori del tuo territorio di vendita o del target demografico:

  • Più fan e follower significa che stai ottenendo l’accesso ai loro fan e follower.
  • Se sono un influencer, il loro potere si trasferisce a te per associazione.
  • Quando condividono i tuoi contenuti, la tua SEO migliora.

Se i miei amici e la mia famiglia condividerà ogni mio aggiornamento, la mia presenza sociale diventarà virale

Non puoi pensare che sia sufficiente avere solo tua madre o tua sorella che condividono il tuo post con i loro amici e così raggiungere il tuo target.  L’algoritmo EdgeRank è leggermente più sofisticato di così. Hai bisogno di una varietà di persone che interagiscano con i tuoi contenuti, sia per aumentare la copertura che per mostrarti nei feed delle notizie degli utenti!

NON diventare personale

I contenuti che pubblichi sui social media dovrebbero sempre tenere a mente il tuo pubblico di riferimento, ma ciò non significa che non puoi pubblicare anche contenuti che mostrano la personalità del tuo marchio. Ci sono persone dietro la tua azienda; non temere di mostrarlo con il tuo umorismo, le immagini di persone che lavorano nella tua azienda e link a notizie che trovi particolarmente divertenti.

Il tuo gestore dei social media dovrebbe essere giovane, sono gli unici a “capire i social”

Essere bravi nel social media marketing non ha nulla a che fare con l’età – puoi imparare gli strumenti e le strategie che tu abbia 20 o 40 anni. Invece, concentrati a trovare un Social Media Manager che sia creativo e analiticamente interessato a gestire la tua presenza con un talento per trattare con le persone.

I social media sono solo per i giovani

Se pensi che le uniche persone che usano i social media siano millennial – e non fanno parte del tuo target di riferimento – ripensaci.

  • Il 40% degli utenti attivi di Facebook ha più di 35 anni.
  • Il 52% degli utenti Internet 55-64 anni è entrato in un social network.
  • Il 93% degli utenti Internet statunitensi adulti sono su Facebook.

Non ho abbastanza contenuti per gestire una pagina

I social media si muovono molto velocemente … quindi i tuoi post  scorrono molto velocemente. Puoi pensare di non avere abbastanza contenuti da pubblicare..ma puoi riutilizzare il contenuto in ogni momento. Perché gli utenti o non l’hanno visto o l’hanno dimenticato. Oppure è un contenuto “evergreen” , quindi è sempre utile! Questo non significa che dovresti condividere lo stesso link e aggiornare i commenti giorno dopo giorno, ma se passano alcune settimane e vuoi promuovere nuovamente un post, puoi farlo! 

I social media offrono alle persone uno spazio per colpire pubblicamente la mia azienda

Non creare una pagina su Facebook non ti protegge da quello che pensano di te i tuoi clienti, soprattutto perchè ci sono piattaforme che permettono i commenti su di te anche senza che tu lo sappia.

Anticipa le conversazioni  e cerca di riparare nel caso di recensioni negative.

miti-da-sfatare-sui-social-media

I social media sono gratis

Per quanto riguarda l’iscrizione è gratuita praticamente per tutti i social, ma poi è un investimento in risorse. Proprio come qualsiasi altro canale di marketing, dovrai investire alcune risorse dietro il social media marketing … e per farlo davvero decollare, è naturale che dovrai investire anche soldi.

L’uso dei social è per generare nuovi clienti

Un social ti aiuterà a identificare, ricercare e entrare in contatto con nuovi clienti. Ma non dimenticare di usare i social per mantenere relazioni con i tuoi attuali clienti.

Dovresti pubblicare i tuoi prodotti e servizi sul social

In qualche modo, questo è diventato il modus operandi di tante aziende. Partendo del presupposto che l’utente social sia un “acquirente” senza conoscerlo o meglio senza sapere dove si trova nel funnel di acquisizione, lo bombardano con i loro prodotti.

Focalizzati sul risolvere un problema con il tuo prodotto o dai delle informazioni utili senza pensare solamente alla vendita.

I social non hanno bisogno di un piano di contenuti

Il social selling è tutto basato sulla costruzione di relazioni e per costruire relazioni su social, hai bisogno di contenuti. Pensa a come mantieni le relazioni nel mondo digitale. Invii articoli ,infografiche, video e altro. Bene, lo stesso vale per l’utilizzo di social. Il contenuto è l’ingrediente chiave. Senza post educativi, sondaggi, report e video, non otterrai fiducia e non creerai valore.

LinkedIn è l’unica social per la mia azienda

Per molte aziende, LinkedIn sarà una pietra miliare per il loro programma di vendita. Ma non dovrebbe essere l’unico social che il tuo team esplora. Twitter può essere una rete migliore per il tuo team. Oppure, se lavori in un contesto internazionale, potresti voler esplorare app come Whatsapp o WeChat o Weibo.

In conclusione troverai sia sul web che per sentito dire, percezioni ed idee molto fuorvianti ed il modo più efficace per sfatare i miti sui social è quello di provare e testare con mano quello che è reale e quello che non lo è.

Condividi

 

Lascia un commento